Distinguere la Pigrizia dalla Stanchezza: Una Riflessione Necessaria


Condividi

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

Recentemente ho fatto un sondaggio sulla mia pagina Instagram, sull’essere pigri, e mi ha fatto riflettere su come spesso confondiamo la pigrizia con la stanchezza. Personalmente, ho sempre attribuito il mio sentirmi stanca al fatto che sono di fondo, una gran pigrona!
È però importante fare chiarezza su questa distinzione.
Anch’io ho confuso questi due aspetti e, temendo che la mia pigrite prendesse il sopravvento, spesso mi sono spinta a fare troppo, andando ad esaurire tutte le mie energie.

Pigrizia vs. Stanchezza: Quali Sono le Differenze?

  • Pigrizia: È una mancanza di voglia e/o motivazione che ci porta a trascinare e procrastinare ogni tipo di impegno, anche i più semplici, a favore di un effimero momento di pace.
  • Stanchezza: È una sensazione fisica e mentale di esaurimento che segue un periodo di attività intensa, stress o mancanza di sonno. È il modo del corpo di chiedere una pausa.

Perché è Importante Distinguere tra le Due?

Capire se siamo pigri o semplicemente stanchi è fondamentale per il nostro benessere. Se ci sentiamo stanchi, il nostro corpo ci sta dicendo che ha bisogno di riposo per recuperare le energie. Ignorare questi segnali può portare ad un esaurimento fisico e mentale, influenzando negativamente la nostra salute.

Come Possiamo Fare Questa Distinzione?

  1. Ascolta il Tuo Corpo: Se ti senti affaticato dopo una giornata intensa o dopo un periodo stressante, è probabile che tu sia stanco e abbia davvero bisogno di riposo. Se, invece, la mancanza di voglia di fare qualcosa permane nonostante tutto, molto probabilmente sarà pigrizia!
  2. Valuta il Contesto: La stanchezza è spesso il risultato di attività specifiche, come lavoro fisico o mentale intenso, mancanza di sonno, o stress emotivo. La pigrizia, invece, non ha una causa specifica, c’è e basta anche quando non ci sono stati sforzi particolari.
  3. Prova a Iniziare: Nelle mie lezioni mi piace applicare i 3 principi di Newton al movimento! In questo caso, ben si addice il primo, quello dell’ inerzia! A volte basta una piccola spinta! Semplicemente iniziare un’attività che procrastinavi da tempo, può aiutarti a capire se si tratta di pigrizia o stanchezza.
    Se, una volta iniziata l’attività, ti senti più energico e coinvolto, probabilmente era solo pigrizia. Se invece la fatica persiste o peggiora, il tuo corpo potrebbe aver bisogno di riposo.

Concediti il Giusto Riposo

È fondamentale ascoltare i segnali del nostro corpo e concedersi il riposo necessario. Non si tratta di pigrizia, ma di prendersi cura di sé stessi. Un riposo adeguato permette al corpo e alla mente di recuperare, migliorando la nostra capacità di concentrazione, produttività e benessere generale.

In conclusione, non dobbiamo sentirci in colpa per aver bisogno di riposo.
Ricarica le tue energie, concediti delle pause, e vedrai che sarai pronto ad affrontare le tue giornate con più vitalità e motivazione.

Se questo è un argomento che ti ha portato a leggere fino a qui, allora lascia che ti dica ancora una cosa!
Dal 14 al 16 giugno sarò a Il Poggio di Gavi insieme a Marta Molinari per un ritiro di tre giorni tutti dedicati al ritrovare la nostra Energia naturale!
E fidati, daremo una bella scossa alla Pigrite, andando incontro invece, a quella stanchezza sana che lascia spazio al meritato riposo, senza sensi di colpa!
Trovi tutto qui www.movimentoessenziale.it

A presto

Sara